Rifugio Morelli - Buzzi
>>
Iniziale
>
Escursionismo
>
Rifugio Morelli - Buzzi
Valdieri

Rifugio Morelli - Buzzi

Fauna
Rifugio
Incorpora questo articolo per accedervi offline
Nella prima parte l'itinerario si svolge in un bosco misto di conifere seguendo un'antica mulattiera reale di caccia. Raggiunto il Lagarot di Lourousa si cammina attraversando pascoli e pietraie sino al rifugio.

Oltre il Lagarot di Lourousa, si risalgono antiche morene, tra radi larici e vallette detritiche. Nei pressi del Rifugio Morelli Buzzi è frequente vedersi aggirare piccoli gruppi di stambecchi. L'ultimo tratto del percorso, fino al colle, si snoda in un ambiente quantomai selvaggio, tra distese di detriti e macereti.


1 Patrimonio da scoprire
Lago

Il Lagarot di Lourousa

Una risorgiva, tra prati e larici, forma a numerose limpide pozze e svariati ruscelli; l'acqua assume ora colorazioni turchesi, ora lattiginose, ora perfettamente trasparenti, rendendo questa località particolarmente suggestiva e ottimo luogo di sosta. Il Canalone di Lourousa, chiuso tra il Monte Stella ed il Corno Stella, e solcato dal Gelas di Lourousa, fa da quinta all'ameno pianoro, mentre basta voltarsi all'indietro per ammirare l'imponente sagoma del Monte Matto.

Leggere di più

Descrizione

Da Terme di Valdieri (1353 m circa) si raggiunge l'amena conca sede del Lagarot di Lourousa (1971 m, 2:05 ore da Terme di Valdieri) in comune con l'itinerario "Il Lagarot di Lourousa" {->18}.
Attraversando l'ampia conca prativa il sentiero spiana e lascia a destra due diramazioni: la prima che torna verso il Lagarot, la seconda per il Bivacco Varrone.
Con due traversi si supera una balza morenica, entrando in un ambiente marcatamente detritico, dove solo sparuti larici riescono a vegetare nei pochi angoli più riparati. Il sentiero prosegue in mezzo a macereti, ora su brevi tratti lastricati, ora su fondo acciottolato; supera un'ultima balza con diversi stretti tornanti quindi serpeggia tra grossi massi fino ai piedi del rifugio.
Lasciato momentaneamente innanzi il sentiero per il Colle del Chiapous, si percorrono a sinistra le poche decine di metri che conducono al Rifugio Morelli Buzzi (2351 m, 1:20 ore dal Lagarot di Lourousa).
Tornati sul sentiero principale, lo si segue verso sinistra (sud sud-est). Il sentiero s'innalza con parecchie svolte, dapprima su fondo detritico ma in buone condizioni poi, decisamente più malagevole, tra grossi blocchi e macereti (possibili in questo tratto passaggi tra massi franati).
Giunto nei pressi del valico il sentiero attraversa una piccola conchetta tenendosi sulla destra orografica ed infine raggiunge il Colle del Chiapous (2533 m, 0:45 ore dal Rifugio Morelli Buzzi).

Partenza : Terme di Valdieri (1385 m)
Arrivo : Rifugio Morelli Buzzi (2351 m)
Comune attraversato : Valdieri

Profilo altimetro


Raccomandazioni

Nel cuore del parco
Il Parco Nazionale è un territorio naturale, aperto a tutti, ma soggetto ad un regolamento che è utile conoscere per preparare il vostro soggiorno.

Accesso stradale e parcheggi

Da Borgo San Dalmazzo si risale la Valle Gesso. Superato Valdieri si continua fino a Terme. Posteggio a pagamento nella stagione estiva.


Accessibilità

Joelette
Numero di emergenza :
114

Leggi di più


Segnala un problema o un errore

If you have found an error on this page or if you have noticed any problems during your hike, please report them to us here: