L'anello delle cascine
>>
Iniziale
>
Escursionismo
>
L'anello delle cascine
Chiusa di Pesio

L'anello delle cascine

Archittetura
Fauna
Flora
Geologia
Incorpora questo articolo per accedervi offline

Sentieri facili e ben tenuti, piste e strade sterrate si alternano in questo bel giro ad anello. La segnaletica non manca, ma bisogna prestare un po' di attenzione ai numerosi bivi.

Piacevole passeggiata prevalentemente tra fitti boschi, nei quali le specie presenti si alternano seguendo il susseguirsi delle diverse esposizioni al sole dei valloni. Assai panoramica la dorsale di Cascina San Michele. Interessante immaginare la gestione del territorio ai tempi dei certosini, con le numerose cascine sparse nella valle.


1 Patrimonio da scoprire
Storia e percorso storico

La gestione delle risorse naturali ai tempi della Certosa

Il Vallone del Cavallo e il Vallone di San Bruno sono stati utilizzati in passato per l'approvvigionamento di legname e per la produzione di carbone. A testimonianza del lavoro dei frati certosini, che hanno governato tutte le attività agro-silvo-pastorali dell'alta valle, si possono trovare ancor oggi pietre infisse in verticale nel terreno e marchiate con la croce rossa della certosa, utilizzate per delimitare i confini dei vari appezzamenti boschivi.

Leggere di più

Descrizione

Dall'ingresso della Certosa di Pesio (843 m, fontana) si prosegue verso est, sulla strada sterrata che costeggia le mura della certosa. Si trascura quasi subito, sulla destra, il "Sentiero Naturalistico" per Pian delle Gorre.
Si lascia a sinistra un rudere, quindi si ignora ancora a sinistra la diramazione sterrata per Cascina San Paolo e Cascina San Michele, continuando diritti sulla sterrata che si inoltra nel Vallone del Cavallo diretta al Gias sottano del Baus 'd l'Ula.
Poco oltre ci si immette su un'altra strada sterrata e la si segue verso sinistra. La strada raggiunge ben presto una biforcazione, dove si prende a sinistra.
Si valica nuovamente l'esile displuviale e si ritorna nel Vallone di San Bruno, traversando quindi a lungo verso nord-est all'interno del fitto bosco. Quando la sterrata si biforca nuovamente, si segue il ramo di destra. Al primo tornante a sinistra si ignora la diramazione che prosegue diritta, mentre al successivo tornante, si tralascia la pista che si stacca a sinistra.
Con un lungo traverso verso sud-ovest, sempre nel bosco, si rientra nel Vallone del Cavallo: la strada guadagna quota con pochi lunghi tornanti e arriva al piccolo Gias sottano del Baus 'd l'Ula (1284 m, 1:35 ore dalla Certosa di Pesio), situato proprio lungo la displuviale tra i due valloni fin qui toccati.
Al gias si abbandona la strada sterrata e si imbocca il comodo sentiero a sinistra che passa proprio davanti alla costruzione. In leggero saliscendi il sentiero attraversa scoscesi pendii coperti da abeti e faggi, poi guada il rio nell'impluvio del Vallone di San Bruno.
Inizia ora un lungo tratto in lieve discesa, su un versante assai ben soleggiato, seppur  all'interno del bosco, che porta al Pra da Turta, sul crinale con il Vallone di Fromenterola. Qui si lascia a destra la traccia che risale il crinale e si piega a sinistra, scendendo lungo la dispuviale fino alla vicina Cascina San Michele (1125 m, 0:40 ore dal Gias sottano del Baus 'd l'Ula).
Ignorata la pista sterrata che scende a sinistra pochi metri prima della cascina, si prosegue sull'ampio e pianeggiante crinale prativo fino a rientrare nel bosco. Il sentiero, ben segnalato con tacche segnavia sui tronchi degli alberi, perde quota abbastanza velocemente e raggiunge Cascina San Paolo (1035 m, 0:15 ore da Cascina San Michele), in parte riattata.
Presso la cascina ci si immette su una strada sterrata che sale da valle e la si segue verso sinistra. La carrareccia dapprima traversa in discesa nel bosco di latifoglie, poi con un paio di larghi tornanti raggiunge una più ampia sterrata nei pressi del fondo idrico del Vallone di San Bruno.
Si svolta a destra, si lascia a sinistra una pista sterrata poi, quando la sterrata piega a sinistra, si trascura anche la pista che prosegue innanzi verso la Cascina San Giuseppe. In corrispondenza del bivio si valica ancora l'esile displuviale e si torna nel Vallone del Cavallo. In poche decine di metri ci si immette su una strada sterrata, che si segue verso destra. Ci si trova ora sul percorso dell'andata e si rientra senza difficoltà alla Certosa di Pesio (843 m, 0:30 ore dalla Cascina San Paolo).

Partenza : Certosa di Pesio (843 m)
Arrivo : Certosa di Pesio (843 m)
Comune attraversato : Chiusa di Pesio

Profilo altimetro


Raccomandazioni

Nel cuore del parco
Il Parco Nazionale è un territorio naturale, aperto a tutti, ma soggetto ad un regolamento che è utile conoscere per preparare il vostro soggiorno.

Accesso stradale e parcheggi

Da Chiusa Pesio si risale la Valle Pesio fino alla Certosa di Pesio. Ampio posteggio per numerose auto.

Parcheggio :

Certosa di Pesio

Segnala un problema o un errore

If you have found an error on this page or if you have noticed any problems during your hike, please report them to us here: