Lac Nègre
>>
Iniziale
>
Escursionismo
>
Lac Nègre
Saint-Martin-Vésubie

Lac Nègre

Geologia
Incorpora questo articolo per accedervi offline

Un itinerario geologico per scoprire le antiche rocce che compongono il massiccio. Graniti e miloniti si trovano lungo il percorso che arriva al Lac Nègre, per godere di un panorama meraviglioso.

Approfittate della copertura arborea ad inizio percorso per respirare il profumo dei larici prima di raggiungere uno dei più grandi e dei più profondi laghi dell’area.


3 I patrimoni da scoprire
Geologia

Il granito dell’Argentera

Guardando un po’ più da vicino questa roccia di colore grigio ci accorgiamo che è formata da diversi minerali. Quarzo (di colore grigio), e feldspato (di colore bianco), a volte di grande taglia, con qualche pagliuzza brillante sparsa qua e là nella roccia: si tratta di miche nere, e più particolarmente di biotite.

Avete scoperto dei blocchi di granito. Tutti i minerali che lo compongono sono solidamente congiunti e visibili ad occhio nudo. Si tratta di una struttura granulare tipica delle rocce plutoniche, cristallizzate in profondità. 

Leggere di più
Geologia

Le migmatiti del Caïre Pounchu

Le migmatiti sono rocce metamorfiche che hanno subìto una fusione parziale. Si tratta di rocce scure di colore grigio, composte anche da quarzo e feldspato, ma che presentano striature chiare discontinue.

La roccia ha registrato le testimonianze di questa fusione parziale, ovvero la presenza di piccole strisce chiare la cui composizione è molto simile al granito, ricca in quarzo e feldspato: i leucosomi.

Leggere di più
Geologia

Il lago Nero (Lac Nègre)

Arrivando al lago Nero notiamo, sulla riva destra, qualche decina di metri sotto lo sfioratore del lago, un affioramento di granito segnato dalla presenza di numerosi piani verticali, chiamati diaclasi, che sezionano il granito in forme romboidali relativamente regolari.

A questo corrisponde una trasformazione del granito. Troviamo qui una struttura molto particolare, con l’apparizione di piani di scistosità ed una forte diminuzione della dimensione dei minerali. Chiamiamo questo fenomeno, tipico delle rocce deformate, “milonite”.

Leggere di più

Descrizione

Prendere l GR52 che fiancheggia la valle di Salèse sulla riva destra prima di arrivare al colle di Salèse.

Alla pietra miliare 270, andare a sinistra e continuare fino al Lac Nègre e al suo panorama.

Il ritorno avviene tramite lo stesso itinerario.

Per i più motivati, è possibile tornare attraverso Camp Soubran per raggiungere il colle di Frémamorte (da prevedere 3h supplementari andata-ritorno). 

Partenza : Parcheggio di Salèse, segnalazione 434
Arrivo : Parcheggio di Salèse, segnalazione 434
Comune attraversato : Saint-Martin-Vésubie, Valdeblore

Profilo altimetro


Raccomandazioni

Fino a giugno potrebbe esserci neve sulle sezioni più alte.
Nel cuore del parco
Il Parco Nazionale è un territorio naturale, aperto a tutti, ma soggetto ad un regolamento che è utile conoscere per preparare il vostro soggiorno.

Luoghi di informazione

Place du Général de Gaulle, 06450 Saint-Martin-Vésubie

https://www.explorenicecotedazur.com/

info.saintmartinvesubie@nicecotedazurtourisme.com

04 93 03 21 28

Saperne di più

La Colmiane, 06420 Valdeblore

https://www.explorenicecotedazur.com/

info.valdeblorelacolmiane@nicecotedazurtourisme.com

04 93 23 25 90

Saperne di più

8, Avenue Kellermann - Villa Les Iris, 06450 Saint-Martin-Vésubie

http://www.mercantour-parcnational.fr

vesubie@mercantour-parcnational.fr

04 93 03 23 15

Saperne di più

Trasporto

Accesso alle fattorie del Boréon : Randobus et navetta.

Informazioni presso l'ufficio del turismo di Saint-Martin-Vésubie

Accesso stradale e parcheggi

Da Saint-Martin- Vésubie, prendere la D89 in direzione di Boréon, poi a sinistra, dopo il lago artificiale, fino al parcheggio di Salèse (Entrata dal parco nazionale del Mercantour).

Parcheggio :

Parcheggio di Salèse

Leggi di più


Segnala un problema o un errore

If you have found an error on this page or if you have noticed any problems during your hike, please report them to us here: