Il Pian del Valasco e il Rifugio Valasco
>>
Iniziale
>
Escursionismo
>
Il Pian del Valasco e il Rifugio Valasco
Valdieri

Il Pian del Valasco e il Rifugio Valasco

Archeologia e storia
Flora
Rifugio
Incorpora questo articolo per accedervi offline

Breve e semplice passeggiata su buoni sentieri o strade sterrate, in parte ad anello, che porta ad uno dei luoghi più suggestivi all'interno del Parco delle Alpi Marittime.

Il Piano del Valasco è un'ampia distesa prativa orginatasi da un antico bacino lacustre interrato, circondata da vette intorno ai 3000 metri ed attraversata da un sinuoso torrente. Al centro del piano si erge la Palazzina Reale di Caccia, voluta da Vittorio Emanuele II per le sue battute al camoscio, oggi divenuta struttura ricettiva.


2 I patrimoni da scoprire
Storia e percorso storico

Il rifugio Valasco, antico padiglione di caccia

Qui, attorno al 1850 il re d’Italia Vittorio Emanuele II fece costruire un padiglione di caccia. Un “castello” singolare, a pianta quadrata e dalle torri merlate, poi trasformato in rifugio d’alta quota per la gioia degli escursionisti.

Partendo dal vallone di Valasco, dove si trova il rifugio, si può facilmente raggiungere la zona dei laghi di Valscura percorrendo una magnifica strada carrabile, battuta dai cacciatori all’inizio del XX secolo. Una parte della strada, lastricata e ancora intatta, permette di superare un cumulo di massi e cocci.

Una mulattiera conduce fino al colle panoramico di Valmiana.

Leggere di più
Storia e percorso storico

La Casa Reale di Caccia del Valasco

La costruzione di una "Casa di Campagna" al Vallasco, che Vittorio Emanuele II avrebbe utilizzato per le sue battute di caccia nella Riserva Reale, si fa risalire agli anni successivi al 1868, quando sul pianoro erano probabilmente presenti quattro edifici. Tuttavia, almeno nel suo aspetto attuale, la Casa Reale di Caccia fu realizzata probabilmente dopo il 1873, anche se non tutte le fonti concordano.
La sua storia è stata abbastanza tormentata e funestata da molteplici incendi finché, a seguito di di importanti lavori di ristrutturazione da parte dell'attuale proprietario, dal 2008 è tornata a nuova vita trasformandosi in rifugio alpino.

Leggere di più

Descrizione

A fianco dell'ingresso del posteggio a monte di Terme di Valdieri (1385 m), si segue la strada sterrata ex militare che sale verso ovest nel Vallone del Valasco, tra boschi di latifoglie e, al salire della quota, di larici.
Dopo un lungo rettilineo, al primo tornante verso destra si stacca sulla sinistra un evidente sentiero (non segnalato!) diretto al Piano inferiore del Valasco.
Il sentiero, che si tiene vicino al torrente, taglia i numerosi tornanti della strada ex militare, incontrandola varie volte, la prima delle quali intorno a quota 1600.
Si torna definitivamente la rotabile sterrata circa a quota 1705, con l'aiuto di recenti gradini artificiali, e la si segue verso sinistra. Si guada un rio che incrocia la rotabile (acqua abbondante in primavera) e, lasciati a destra il sentiero per il Colle di Valmiana e, una piccola fonte, si incontra la cascata che preannuncia l'ingresso al Piano inferiore del Valasco (1763 m, 1:10 ore da Terme di Valdieri).
La rotabile si dirige al centro dell'ampio pianoro pascolivo e si biforca: a destra si sale verso il Piano superiore del Valasco, mentre il ramo di sinistra termina al Rifugio Valasco (1763 m, 0:05 ore dal Piano inferiore del Valasco), già Reale Casa di Caccia dei Savoia.
Il rientro segue interamente la rotabile ex militare, più volte incrociata durante la salita: con lunghi traversi e diversi tornanti si torna a Terme di Valdieri (1385 m, 1:15 ore dal Rifugio Valasco).

Partenza : Terme di Valdieri (1385 m)
Arrivo : Rifugio Valasco (1764 m)
Comune attraversato : Valdieri

Profilo altimetro


Raccomandazioni

Nel cuore del parco
Il Parco Nazionale è un territorio naturale, aperto a tutti, ma soggetto ad un regolamento che è utile conoscere per preparare il vostro soggiorno.

Accesso stradale e parcheggi

Da Borgo San Dalmazzo si risale la Valle Gesso. Superato Valdieri si continua fino a Terme. Posteggio a pagamento nella stagione estiva.


Accessibilità

Joelette
Numero di emergenza :
114

Segnala un problema o un errore

If you have found an error on this page or if you have noticed any problems during your hike, please report them to us here: