I Laghi della Sella
>>
Iniziale
>
Escursionismo
>
I Laghi della Sella
Valdieri

I Laghi della Sella

Incorpora questo articolo per accedervi offline

Escursione piuttosto lunga, che offre i migliori panorami nel tratto compreso tra il Lago sottano e il Lago soprano della Sella.

Una volta raggiunto il Rifugio Livio Bianco, l'ambiente mostra evidenti i segni lasciati dalle ultime glaciazioni (un bel circo glaciale, rocce montonate, ...). Il Lago soprano della Sella, meta dell'itinerario, è il più esteso del Parco delle Alpi Marittime.


2 I patrimoni da scoprire
Storia e percorso storico

Il toponimo "Vallone della Meris"

Il Vallone della Meris (o meglio il Vallone del Merìs, l'accento va posto sulla 'i', diversamente dalla pronuncia comune) deve il suo nome alla favorevole esposizione "a meriggio", a mezzogiorno, di cui gode.

Continua a leggere
Storia e percorso storico

Il toponimo "Chiot de la Sela"

Questa località, nota come Chiot de la Sela, deve il nome alla probabile presenza in passato di una "sella" (piccola costruzione in pietra con volta a botte, in genere parzialmente interrata, utilizzata per la conservazione degli alimenti). Al Chiot de la Sela erano costruite le Reali Case di Caccia, utilizzate dai Savoia durante le battute nel Vallone della Meris.

Continua a leggere

Descrizione

Da Sant'Anna di Valdieri (980 m) si raggiunge il bivio presso il Gias del Lago (2:50 ore da Sant'Anna di Valdieri) in comune con l'itinerario "Il Rifugio Livio Bianco" {->06}.
Trascurando la diramazione di sinistra per il Rifugio Livio Bianco, si segue il ramo di destra che sale tagliando in diagonale il pendio detritico inerbito.
Il sentiero raggiunge la base di una grande bastionata di rocce montonate, che supera sulla destra con numerosi tornanti, molti dei quali percorrendo i resti della vecchia mulattiera che qui ricompare. Giunti al ripiano ove sorge il Gias Gros si può scorgere sulla sinistra il Lago mediano della Sella.
Attraversato il pianoro erboso, si riprende a salire a tornanti tra detriti; la mulattiera, con percorso tortuoso, supera un'altra bastionata di imponenti rocce montonate, raggiunge un'imposta di caccia e perviene ad un bivio proprio ai piedi della cascatella formata dall'emissario del lago soprano.
Il ramo di sinistra, da ignorare, attraversa l'emissario e sale al Colle di Valmiana; seguendo il ramo di destra, invece, si raggiunge in breve il bellissimo Lago soprano della Sella (2331 m, 1:25 ore dal bivio presso il Gias del Lago), che con i suoi 123.000mq è il più esteso del Parco.

Partenza : Sant'Anna di Valdieri
Arrivo : Lago soprano della Sella (2330 m)
Comune attraversato : Valdieri

Profilo altimetro


Raccomandazioni

Nel cuore del parco
Il Parco Nazionale è un territorio naturale, aperto a tutti, ma soggetto ad un regolamento che è utile conoscere per preparare il vostro soggiorno.

Accesso stradale e parcheggi

Da Borgo San Dalmazzo si risale la Valle Gesso. Superato Valdieri si continua in direzione di Terme fino a Sant'Anna.


Segnala un problema o un errore

If you have found an error on this page or if you have noticed any problems during your hike, please report them to us here: